1. PREMESSA

Il Decreto 231/01 prevede la predisposizione di un Codice Etico atto, insieme alle prescrizioni presenti nel Modello, a prevenire i comportamenti che possono essere causa, anche indirettamente, della commissione dei reati richiamati dal decreto stesso.

Il seguente Codice Etico è pertanto parte integrante del Modello di organizzazione e controllo adottato di Hightel Towers. Tuttavia esso non si limita ad individuare soltanto i comportamenti corretti da seguire per scongiurare il rischio di commissione dei reati, ma vuole anche cogliere l’occasione per estendere l’ambito di applicazione alla sfera degli affari, ispirandosi ai più ampi principi di correttezza e trasparenza indispensabili nella conduzione degli stessi, per la salvaguardia degli interessi degli stakeholders, nonché della propria immagine e reputazione.

Il progressivo cambiamento degli scenari in cui si muovono le aziende costringe le stesse ad adeguare la propria organizzazione per migliorare le performance attraverso il decentramento delle responsabilità, l’attribuzione di maggiori autonomie operative e la specializzazione delle competenze professionali. Tali cambiamenti richiedono un rafforzamento del sistema di governance nella sua accezione più ampia: integrità, valori etici, competenza personale, filosofia e stile gestionale del management, modalità di delega delle responsabilità, di organizzazione e di sviluppo professionale, impegno, capacità di indirizzo e di guida dell’Organo di Governo.

Il sistema di governance diventa infatti veramente efficace se tra tutti i soggetti interessati si crea una forte spinta alla collaborazione per il raggiungimento degli obiettivi aziendali, senza però mai perdere di vista l’etica professionale e i principi etici a cui una società, deve sempre ispirarsi.

2. MISSIONE DI HIGHTEL TOWERS S.p.A.

Hightel Towers è una Tower Company e Operatore di Comunicazioni Elettroniche dal 2001.

Iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC n.17820) presso l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

Il suo core business si articola lungo due linee differenti di business:

1- la progettazione e realizzazione di torri per telecomunicazioni

2- la fornitura di servizi agli operatori di telefonia mobile

Offre alla propria clientela servizi di Housing e Towering di impianti TLC, servizi di consulenza, ingegneria, progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture di rete

Gestisce di contratti di locazione (Contract Management) e di gestione di patrimoni immobiliari e industriali (Real Estate Management).

Il documento che segue vuole individuare l’insieme dei valori che rappresentano l’etica sociale propria di Hightel Towers e contiene i principi guida di comportamento cui devono conformarsi tutti coloro ai quali è destinato il presente codice, nell’ambito delle rispettive competenze ed in relazione alla posizione ricoperta nell’organizzazione aziendale.

3. AMBITO DI APPLICAZIONE

Le disposizioni contenute nel Codice Etico si applicano a tutti i dipendenti, senza alcuna eccezione, a tutti coloro che direttamente o indirettamente instaurano rapporti con la Società, stabilmente o anche solo temporaneamente, agli amministratori, collaboratori, consulenti, agenti, procuratori e a chiunque operi in nome e per conto della Società (di seguito anche i “Destinatari”).

Tali soggetti infatti, ognuno nell’ambito delle proprie responsabilità, secondo i principi di sana e prudente gestione e nel rispetto delle leggi, nazionali e comunitarie, nonché delle politiche, piani, regolamenti, e procedure interne, devono contribuire alla missione aziendale; devono in particolare curare la minimizzazione dei rischi e dei costi di produzione; la salvaguardia delle attività aziendali nel proporre gli investimenti, nel realizzare i progetti e in qualsiasi decisione o azione che condizioni la gestione della Società; i dirigenti dovranno attenersi agli stessi principi nel dare attuazione alla volontà della direzione. E ciò nell’interesse di soci, clienti e dipendenti.

Coloro che occupano posizioni di responsabilità sono tenuti ad essere d’esempio per i propri dipendenti, a indirizzarli all’osservanza del Codice e a favorire il rispetto delle norme in genere.

Devono inoltre riferire all’Organismo di Vigilanza istituito contestualmente all’adozione del Modello tutte le informazioni utili su eventuali carenze nei controlli, comportamenti censurabili o fondati sospetti di mala gestione.

Il presente Codice sarà portato a conoscenza di ogni componente dell’Organo di Governo e dell’Organo di Controllo, nonché di tutti i dipendenti e di tutti coloro che instaurano rapporti con la Società mediante apposite attività di informazione.

Il Codice Etico va visto come strumento suscettibile di modifiche ed integrazioni in funzione dei mutamenti esterni e/o interni all’azienda, al fine di garantire coerenza tra quanto enunciato e i comportamenti da tenere.

4. PRINCIPI ETICI DI RIFERIMENTO

I principi di riferimento di seguito elencati sono in linea con quelli contemplati nella “carta dei valori d’impresa” elaborati dall’Istituto Europeo per il bilancio sociale e rappresentano i valori fondamentali cui i destinatari dello stesso devono attenersi nel perseguimento della missione aziendale. Le disposizioni ivi contenute hanno valore primario ed assoluto ed in nessun caso la convinzione di agire a vantaggio dell’azienda giustifica comportamenti in contrasto con i principi del Codice stesso.

Hightel Towers con l’adozione del Codice Etico si impegna a:

  • compiere tutte le attività connesse al conseguimento dell’oggetto sociale nel rispetto del principio dell’onestà, che costituisce elemento essenziale della gestione aziendale (principio dell’onestà);
  • rispettare tutte le leggi, i codici, le normative, le direttive nazionali ed internazionali e tutte le prassi generalmente riconosciute, applicandole con rettitudine ed equità (principio del rispetto delle leggi);
  • mettere in atto tutte le misure necessarie a prevenire ed evitare tutte quelle circostanze che possono determinare un conflitto di interessi o favorire condotte corruttive idonee a realizzare le fattispecie di reato contemplate dal decreto 231/01 (principio della lotta alla corruzione e ai conflitti di interesse);
  • tutelare il valore della concorrenza leale astenendosi da comportamenti collusivi (principio della concorrenza leale);
  • informare in modo chiaro e trasparente, tutti gli stakeholder circa la propria situazione patrimoniale ed il proprio andamento economico, senza favorire alcun gruppo d’interesse o singolo individuo e fatte salve le notizie riservate (principio della trasparenza e correttezza delle informazioni);
  • trattare ogni informazione ottenuta in relazione alla prestazione lavorativa come riservata, nel rispetto della normativa in materia di dati personali (principio della riservatezza delle informazioni);
  • creare le condizioni affinché la partecipazione degli azionisti alle decisioni di competenza sia diffusa e consapevole attraverso adeguati e tempestivi meccanismi di informazione (principio del rispetto degli azionisti);
  • conservare e proteggere il patrimonio fisico e assicurare la protezione del proprio patrimonio intellettuale istruendo i propri esponenti aziendali all’uso corretto dei beni, delle risorse o delle informazioni a loro affidati per l’esercizio delle attività (principio della tutela delle risorse aziendali);
  • adoperarsi affinché le performance economico-finanziarie siano tali da salvaguardare e accrescere il valore dell’impresa, al fine di remunerare il rischio che gli azionisti hanno assunto con l’investimento dei propri capitali e garantire il credito fornito dagli altri finanziatori (principio della valorizzazione degli investimenti);
  • condurre i suoi investimenti nel rispetto delle comunità locali e nazionali; ciò allo scopo di ottenere un consolidamento della propria buona reputazione e la legittimazione ad operare (principio della responsabilità verso la collettività);
  • tutelare e promuovere il valore delle risorse umane, allo scopo di migliorare e accrescere il patrimonio e le competenze possedute da ciascun collaboratore; a rispettare i diritti umani in conformità con la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani dell’ONU (principio della centralità della persona);
  • adottare e mantenere adeguati sistemi di gestione volti ad identificare, prevenire e reagire a possibili situazioni di rischio, per garantire la salute e la sicurezza di tutto il personale (principio della sicurezza della persona);
  • operare nel rispetto delle normative vigenti in materia ambientale, a promuovere e programmare lo sviluppo delle proprie attività volto a valorizzare le risorse naturali e a preservare l’ambiente per le generazioni future (principio del rispetto dell’ambiente).

5. NORME DI COMPORTAMENTO

5.1 Rapporti esterni

5.1.1. La Clientela

La clientela è parte integrante del patrimonio aziendale. Per consolidare la fedeltà e la stima della clientela è indispensabile che ogni rapporto sia improntato a criteri di lealtà, disponibilità, trasparenza e professionalità. Il personale dipendente deve migliorare continuamente e con ogni mezzo la propria preparazione professionale per dare risposte confacenti alle esigenze dell’interlocutore, fornendo ogni assistenza utile a favorire scelte consapevoli e condivise, evitando ogni forma di forzatura.

Al fine di salvaguardare l’affidabilità e il prestigio aziendale, Hightel Towers deve:

  • avere come obiettivo primario la piena soddisfazione del cliente destinatario della prestazione;
  • creare un solido rapporto con il cliente, ispirato alla correttezza e alla efficienza;
  • mantenere un atteggiamento professionale, leale e collaborativo nei riguardi del cliente, che deve essere posto in condizioni di assumere decisioni consapevoli e informate;
  • utilizzare forme di comunicazione chiare e semplici, conformi alle normative vigenti, senza ricorrere a pratiche elusive e comunque scorrette, in modo da non trascurare alcun elemento rilevante ai fini della comprensione da parte del cliente;
  • intrattenere rapporti con clienti che presentino requisiti di serietà e di affidabilità personale e commerciale;
  • evitare di intrattenere relazioni d’affari con persone delle quali sia conosciuto o delle quali sia sospettato il coinvolgimento in attività illecite;
  • rifiutare ogni forma di “raccomandazione” o “condizionamento” sia interni che esterni.
  • In ogni caso, i rapporti devono essere improntati all’assoluto rispetto della normativa di legge in tema di antiriciclaggio, tutela dei dati personali, trasparenza e antiusura.

5.1.2. I Fornitori

Hightel Towers, ferma la valutazione sulla convenienza dell’offerta, sulla rispondenza della stessa alle esigenze aziendali e sull’affidabilità generale dei fornitori, nella scelta del fornitore terrà anche conto:

  • dell’impegno dell’azienda fornitrice a rispettare le norme sulla salvaguardia e tutela dell’ambiente, sulla contrattazione collettiva e sicurezza sul posto di lavoro;
  • della capacità di far fronte, in funzione della natura del servizio, agli obblighi di riservatezza.

Anche nei rapporti con fornitori e collaboratori esterni Hightel Towers deve attenersi a principi di correttezza, professionalità, efficienza, serietà ed affidabilità. Deve essere disponibile a ricercare soluzioni amichevoli ai problemi che dovessero insorgere con i fornitori, nella prospettiva di superare le posizioni divergenti e di addivenire ad una loro conciliazione. I fornitori e i consulenti dovranno impegnarsi, nel caso in cui abbiano avuto o abbiano rapporti personali o professionali

con la PA, con gli Operatori di Telefonia Mobile o con qualsivoglia ulteriore soggetto coinvolto nella gestione dell’attività oggetto di affidamento, a rendere nota ogni circostanza rilevante e a mantenere in ogni caso la propria indipendenza e autonomia nell’esecuzione dell’incarico.

5.1.3. Le Pubbliche Amministrazioni

I comportamenti degli Organi sociali e del Personale di Hightel Towers, nei confronti della Pubblica Amministrazione, devono ispirarsi alla massima correttezza ed integrità.

Si rifiutano, pertanto, logiche di condizionamento delle decisioni della controparte, in ogni forma espresse o attuate, volte ad influenzare decisioni in favore di Hightel Towers o a richiedere od ottenere un trattamento di favore. E’ altresì vietato dare corso a richieste da parte di personale della Pubblica Amministrazione tendenti a subordinare decisioni ed atti in favore di Hightel Towers a riconoscimenti di qualsiasi genere.

Al verificarsi di episodi della specie, o di tentativi più o meno espliciti, è dovere del personale dipendente darne tempestiva informazione al proprio diretto superiore (e quando le circostanze lo impongano, ovvero nei casi gravi, direttamente all’Organismo di Vigilanza).

I rapporti con le Pubbliche Amministrazioni sono tenuti dagli esponenti aziendali all’uopo designati. Tutta la documentazione che riassume le procedure attraverso cui Hightel Towers è entrata in contatto con Pubbliche Amministrazioni deve essere debitamente raccolta e conservata.

5.1.4. Le Organizzazioni Politiche e Sindacali

I rapporti con le organizzazioni politiche e sindacali sono intrattenuti, con la massima trasparenza e indipendenza, dalle Funzioni all’uopo preposte.

Ogni relazione deve essere autorizzata dalle strutture preposte, facendo particolare attenzione a evitare situazioni in cui possano verificarsi conflitti tra gli interessi di Hightel Towers e quelli del collaboratore autorizzato a stabilire relazioni con l’organizzazione politica o sindacale.

In ogni caso, Hightel Towers si astiene da comportamenti volti a esercitare pressioni, dirette o indirette, nei confronti di esponenti politici e sindacali per ottenere vantaggi.

Non sono consentiti riconoscimenti di benefici di qualsiasi genere, direttamente o indirettamente, a partiti, movimenti, comitati e organizzazioni politiche e sindacali, nonché a loro rappresentanti e candidati che possano, in qualche modo, essere ricondotti all’intenzione aziendale di favorirli.

5.1.5. Gli Organi di Informazione

I rapporti con la stampa e i mass-media in generale sono intrattenuti esclusivamente dalla funzione a ciò deputata da norme interne.

Tutti gli interventi di comunicazione esterna debbono essere preventivamente autorizzati.

I dipendenti che dovessero comparire ad incontri, riunioni o manifestazioni pubbliche sono tenuti a farlo a titolo esclusivamente personale e, comunque, non potranno utilizzare nome e marchio dell’azienda, salvo autorizzazione di Hightel Towers.

5 5.1.6. La Concorrenza

Rientra nello stile di Hightel Towers evitare commenti e giudizi negativi nei riguardi dei concorrenti, privilegiando, invece, il leale confronto sulla qualità e trasparenza dei prodotti e servizi offerti.

In particolare si astiene da pratiche collusive che possano turbare il corretto funzionamento dei meccanismi di mercato, tutelando il valore della concorrenza leale.

5.1.7. La Corruzione Privata

La Società, per rispettare il principio di correttezza e trasparenza e per trarre il maggior vantaggio possibile dalle sue attività, vigila affinché i Destinatari non subiscano o siano autori di atti di corruzione privata.

Pertanto, i Destinatari non devono violare gli obblighi e i doveri inerenti il loro ufficio per ricevere (o perché hanno già ricevuto) promesse di denaro o di utilità e vantaggi vari.

La Società vieta di ricevere qualsiasi utilità e vantaggio, o solamente di accettarne la promessa, a prescindere dalla violazione dei propri doveri.

Nello svolgimento delle attività di business i Destinatari non solo devono perseguire il miglior vantaggio per la Società, dimenticando il proprio interesse personale, ma non devono accettare nessun tipo di promessa di utilità personale (denaro, beni, servizi, impiego futuro, vantaggi vari) fatta da uno degli offerenti, e nemmeno farsi influenzare da tali promesse nelle loro scelte.

5.2 Rapporti Interni

5.2.1 I Soci

Nei confronti dei Soci, Hightel Towers si impegna a:

  • assicurare l’efficace partecipazione di tutti i componenti degli organi sociali ai lavori assembleari attraverso la tempestiva informativa sulle materie all’ordine del giorno, al fine di instaurare un proficuo dialogo tra l’azionista, l’Organo di Governo e l’Organo di Controllo;
  • ricercare la massima trasparenza sia nelle comunicazioni sociali che nei rapporti personali.

5.2.2 Organi Sociali

Gli Organi sociali, nella consapevolezza della propria responsabilità, oltre che al rispetto della

legge, dello statuto, della normativa di vigilanza, sono tenuti all’osservanza di quanto contenuto nel presente “Codice Etico”.

Ai loro componenti è richiesto:

  • di tenere un comportamento ispirato ad autonomia ed indipendenza con le istituzioni pubbliche, i soggetti privati, le associazioni economiche e le forze politiche, fornendo informazioni corrette necessarie per le attività di controllo interne ed esterne;
  • di tenere un comportamento ispirato ad integrità, lealtà, senso di responsabilità nei confronti della Società;
  • la partecipazione assidua ed informata;
  • la consapevolezza del ruolo;
  • la condivisione della missione e spirito critico, al fine di garantire un contributo personale significativo;
  • di valutare le situazioni di conflitto d’interesse o di incompatibilità di funzioni, incarichi o posizioni all’esterno e all’interno della Società.

5.2.3 Il Personale

Le risorse umane sono un essenziale bene aziendale; il loro sviluppo rappresenta un fattore fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi dell’Azienda.

La Società deve:

  • adottare politiche del personale che si basino sulla valorizzazione del merito e lo sviluppo della professionalità in particolare Hightel Towers si impegna ad adottare criteri di merito, di competenza e comunque strettamente professionali per qualunque decisione relativa al rapporto di lavoro con i propri dipendenti e collaboratori esterni; sono vietate pertanto pratiche discriminatorie nella selezione, assunzione, formazione, gestione e sviluppo e retribuzione del personale, nonché ogni forma di nepotismo e favoritismo;
  • informare in maniera esauriente il dipendente appena assunto sulle caratteristiche delle mansioni e della funzione, su elementi normativi e retributivi e sul richiesto rispetto dei principi contenuti nel codice etico;
  • richiedere ai responsabili di unità operative e a tutti i collaboratori, ciascuno per quanto di competenza, di adottare comportamenti coerenti con i principi di cui al punto precedente.
  • Fermo restando quanto previsto dalla legge, dallo statuto sociale, dal regolamento e dalla normativa interni, nonché dalle norme contrattuali vigenti, il personale dipendente, nell’espletamento del proprio servizio, deve uniformare la propria azione ai princìpi espressi dal presente Codice Etico.

Tutto il personale Hightel Towers deve:

  • improntare i propri comportamenti sulla osservanza dei princìpi di tutela e rispetto della persona umana, sulla lealtà, sulla correttezza nei rapporti personali e su logiche operative impostate sull’integrazione e collaborazione interfunzionale, sulla responsabilizzazione delle persone, sullo spirito di squadra e sul rispetto dei rapporti gerarchici e funzionali al fine di perseguire gli obiettivi aziendali;
  • evitare di porre in essere operazioni in conflitto d’interesse, informando tempestivamente il diretto superiore di eventuali relazioni di parentela, diretta o indiretta, intercorrente con controparti con le quali sta per avviare o gestire rapporti d’affari per conto di Hightel Towers;
  • trattare con assoluta riservatezza dati, notizie ed informazioni di cui viene in possesso evitandone la diffusione o l’uso a fini speculativi propri o di terzi, e in ogni caso salvaguardando i princìpi di lealtà, correttezza e trasparenza innanzi richiamati. Le informazioni aventi carattere riservato possono essere rese note, nell’ambito delle strutture e degli uffici di Hightel Towers, solo nei riguardi di coloro che abbiano effettiva necessità di conoscerle per motivi di lavoro;
  • dimostrare nei rapporti con qualsiasi interlocutore, con cui viene in contatto per motivi di lavoro, doti d’integrità morale, evitando comportamenti che possano mettere in dubbio tale sua qualità;
  • proteggere e custodire i valori e i beni che gli sono stati affidati e contribuire alla tutela del patrimonio aziendale in generale, evitando situazioni che possano incidere negativamente sull’integrità e sicurezza di detto patrimonio;
  • evitare di utilizzare a vantaggio personale, o comunque a fini impropri, risorse, beni o materiali di Hightel Towers;
  • evitare che una situazione finanziaria personale non equilibrata possa avere ripercussioni di ogni genere nell’attività di lavoro;
  • rifiutare doni (che non siano di valore assolutamente simbolico), compensi o benefici di qualsiasi tipo da clienti o altri soggetti con i quali Hightel Towers intrattenga un rapporto d’affari e che, secondo buon senso, possano essere interpretati come mezzo di pressione;
  • astenersi dal richiedere, direttamente o indirettamente, raccomandazioni ed ogni altro trattamento di favore in contrasto con i princìpi fissati nel presente Codice Etico.

Ogni dipendente, nell’ambito delle proprie mansioni e nel rispetto dei limiti fissati dalla vigente normativa, dovrà:

  • distinguersi per propositività e proattività;
  • accrescere con ogni mezzo la propria preparazione e professionalità;
  • saper far tesoro delle proposte di miglioramento provenienti dagli altri colleghi;
  • contribuire alla crescita professionale dei propri collaboratori;
  • prendere decisioni ed assumere rischi secondo logiche di sana e prudente gestione, assicurando l’utilizzo economico ed efficiente delle risorse nel rispetto della legge e della normativa interna, nonché il corretto utilizzo delle procedure e del sistema del controllo dei rischi; in particolare, ove chiamato a gestire il credito e le relazioni di affari in generale, dovrà farlo secondo le deleghe ricevute e salvaguardando in ogni caso il patrimonio aziendale;
  • saper riconoscere i propri errori ed intervenire per correggerli;
  • considerare il risultato aziendale come una propria responsabilità, motivo di soddisfazione e frutto del lavoro di gruppo;
  • saper cogliere come opportunità di miglioramento i reclami e/o le segnalazioni della clientela volti a suggerire miglioramenti alle procedure e ai servizi.

Tutto il personale è tenuto altresì a dare tempestiva informazione al proprio superiore (e quando le circostanze lo impongano, ovvero nei casi gravi, direttamente all’Organismo) quando:

  • sia a conoscenza di violazioni di norme di legge o regolamenti o del presente Codice Etico in ambito aziendale;
  • sia a conoscenza di omissioni, trascuratezza o falsificazione nella tenuta della contabilità o nella conservazione della documentazione su cui si fondano le registrazioni contabili;
  • sia a conoscenza di eventuali irregolarità o malfunzionamenti relativi alla gestione e alle modalità di erogazione delle prestazioni;
  • siano stati offerti doni o compensi da soggetti con i quali Hightel Towers intrattiene rapporti d’affari;
  • ha notizia di eventuali ordini ricevuti e ritenuti in contrasto con la legge, la normativa interna o il presente Codice Etico;
  • nella certezza che nessun tipo di ritorsione verrà posta in essere nei suoi confronti.

5.3 Organismo di Vigilanza e Codice Etico

Per la completa osservanza ed interpretazione del Codice Etico, i destinatari possono rivolgersi oltre che ai propri superiori diretti, all’Organismo di Vigilanza preposto alla sua osservanza.

I compiti dell’Organismo, infatti, in relazione al Codice Etico:

  • gestire, approfondire e verificare il contenuto del Codice Etico, al fine di segnalare la necessità di adeguamenti alla evoluzione delle leggi;
  • supportare operativamente nella interpretazione e attuazione del Codice Etico, quale strumento di riferimento costante del corretto comportamento da tenere durante lo svolgimento della propria attività;
  • verificare, controllare e segnalare i casi di violazione delle norme scritte, in modo che si possa provvedere nel caso di infrazioni all’adozione delle misure opportune, nel rispetto delle leggi, dei regolamenti e dei CCNL;
  • proteggere e assistere i soggetti che segnalano comportamenti non conformi al Codice Etico, tutelandoli da pressioni, ingerenze, intimidazioni e ritorsioni;
  • riferire nella relazione informativa periodica annuale, di cui al presente Modello, lo stato del processo di attuazione del Codice Etico.

L’inosservanza delle norme contenute nel codice etico comporta l’applicazione di una delle misure elencate nel sistema disciplinare.